gilet gialli

Non è un mistero che i social network siano sempre più presenti nella nostra vita quotidiana. I nuovi media digitali sono ormai diventati indispensabili per milioni di persone in tutto il mondo. Sempre più spesso i social network vengono usati anche per iniziative civili e politiche. Un esempio, di cui si parla in questi giorni, è la protesta dei gilets jaunes, i gilet gialli, che sta tenendo occupato il governo francese di Emmanuel Macron e Édouard Philippe. A partire da questo argomento, cerchiamo di capire qualcosa di più sui nuovi media attraverso le opere di Federico Motta Editore.

Il saggio di Michela Nacci e Peppino Ortoleva sull’Età moderna di Federico Motta Editore

Come sono nati i gilet gialli?

Facciamo anzitutto un passo indietro al 6 novembre, quando Jacline Mouraud, cittadina francese ha pubblicato sui social network un video in cui si lamentava per le nuove accise sulla benzina introdotte dal governo. Il video ha rapidamente avuto migliaia di visualizzazioni e condivisioni. Dal 10 novembre alcuni utenti di Facebook hanno lanciato l’idea di una protesta pubblica: dal web la manifestazione si è presto spostata in piazza. Il 17 novembre migliaia di persone si sono accordate per manifestare in 600 città francesi. La protesta nei giorni successivi è proseguita, raggiungendo anche la capitale Parigi. Un risultato che, senza i social network, sarebbe stato difficile da raggiungere in tempi così brevi.

Media, pervasività e cultura

L’esempio dei gilet gialli porta a riflettere sull’importanza che hanno i media nella nostra società. Come ricordano Michela Nacci e Peppino Ortoleva nel saggio I mezzi di comunicazione sull’Età moderna di Federico Motta Editore, il concetto di media è molto complesso e ricco di ambiguità. Il medium infatti non è un semplice intermediario sociale tra emittente e destinatario. Piuttosto ciascuno strumento lascia delle tracce nella cultura in cui si insedia, modificandola e trasformandola. In questo senso, la cultura del XXI secolo è profondamente plasmata dall’uso dei nuovi media digitali, che hanno azzerato le distanze rendendo immediata la comunicazione tra le persone.