sbarco sulla luna

Sono passati cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna: il 20 luglio 1969 Neil Armstrong fu il primo uomo a camminare sulla superficie del nostro satellite. Dopo secoli, l’uomo poteva così raggiungere quel corpo celeste che aveva ispirato artisti e poeti. Un successo della NASA e del governo americano, ma anche un momento decisivo per la conquista dello spazio. Come disse lo stesso Armstrong, fu «un piccolo passo per un uomo ma un grande passo per l’umanità». Ricordiamo questo importante evento, che viene approfondito nei Decenni di storia contemporanea di Federico Motta Editore.

Decenni

I Decenni di Storia Contemporanea

1969: il primo sbarco sulla Luna

Il 25 maggio 1961 è una data fondamentale nel programma spaziale statunitense: quel giorno di presidente John F. Kennedy annunciò che entro dieci anni un astronauta USA avrebbe messo piede sulla Luna. Il progetto si attuò effettivamente nel luglio 1969, quando due astronauti della NASA, Neil Armstrong e Buzz Aldrin, toccarono il suolo del nostro satellite. La missione Apollo 11, partita il 16 luglio 1969, raggiunse il suolo lunare il 20 luglio, alle ore 20:17. Il modulo lunare Eagle atterrò nel punto noto come Mare della Tranquillità, e Armstrong, comandante della missione, fu il primo uomo a posare piede sulla Luna. I due astronauti portarono con sé anche vari strumenti scientifici per documentare l’evento: sulla Terra giunsero così scatti, riprese video e 22 kg di materiale lunare.

Le altre missioni Apollo

La Apollo 11 non fu l’unica missione a portare astronauti sul nostro satellite. Inizialmente erano previste nove missioni, che presto furono ridotte a sette. Un secondo sbarco sulla Luna avvenne nel novembre 1969, durante la missione Apollo 12. La missione Apollo 13 (aprile 1970), resa celebre anche da un film diretto da Ron Howard, segnò una breve battuta d’arresto: uno dei serbatoi d’ossigeno liquido del razzo vettore esplose poco dopo il lancio e rischiò di uccidere l’equipaggio. Seguirono altre cinque missioni nell’arco di due anni: Apollo 14 (gennaio 1971), Apollo 15 (luglio 1971), Apollo 16 (aprile 1972) e Apollo 17 (dicembre 1972). L’intero programma Apollo è costato circa 24 miliardi di dollari, ma ha fornito una ricchissima quantità di dati scientifici, che ci hanno consentito di saperne di più sul nostro satellite.